mercoledì 2 luglio 2014

PLATANO



Uno degli ingredienti più usati nelle cucine delle varie culture africane.
Diverso dal frutto classico, si presenta molto più grande con la buccia spessa.
Raggiunge la maturazione perfetta quando la buccia raggiunge un bel colore giallo.

Il Platano infatti ha tre gradi di maturazione in base alle quali può essere consumato in diversi modi.

-Al primo grado di maturazione si presenta con la buccia verde, dura da spellare e dalla polpa dura e bianca.
In questo primo grado il sapore del platano è praticamente neutro, nel senso che è insapore, quasi come una patata,
A me piace molto bollirlo, come contorno oppure cucinarlo in salse con spezzatino,

-Il secondo grado di maturazione è quello che io preferisco di più, perché è quello che si usa di più in molte ricette africane e anche perché è più versatile e buono in ogni caso!
A me piace molto friggerlo nel burro salato, in abbondante olio per friggere, olio d'oliva, al forno oppure ancora usarlo per fare degli gnocchi ; ma anche nelle insalate esotiche.. 
Insomma è molto più divertente da cucinare e più buono a mio parere.

-Al terzo grado, il platano si presenta con la buccia nera e la polpa molle di un giallo scuro, quasi come se fosse sul punto di marcire.
In questo caso è molto difficile da cucinare perché assume un sapore molto dolce, infatti è consigliabile usarlo nei dolci invece che nei piatti salati.